Le spiagge sono il vero fiore all’occhiello di Lefkada, sono il motivo per cui l’isola è una meta turistica così famosa, soprattutto per le persone del nord Europa.

Ce ne sono per tutti i gusti: sabbiose, con ciottoli, con mare basso, con mare lungo, ventilate, attrezzate, selvagge, comode, difficili da raggiungere e chi più ne ha più ne metta.

Come per le città anche per le spiagge possiamo fare una suddivisione in 4 zone:

  • Spiagge dell’ovest - sono quelle più spettacolari come mare e come paesaggi, è qui che il mare assume le infinite sfumature da cartolina. A ovest troviamo, solo per citare quelle più famose, Porto Katsiki, Egremni e Milos che sono 3 capolavori unici della natura e troviamo anche Kathisma che è la spiaggia del divertimento sfrenato. Le spiagge dell’ovest sono esposte al vento, quindi se ci accorgiamo di una giornata ventosa potremmo trovare il mare agitato e non goderci appieno la visita. Infine sono le spiagge dove ammirare i tramonti più emozionanti
  • Spiagge dell’est - sono le spiagge più tranquille e riparate e quindi più adatte a famiglie e alle giornate poco ventilate. Il mare è sempre limpido e pulito e quasi mai agitato, tuttavia anche su questo versante non mancano spiagge spettacolari con Makris Gialos
  • Spiagge del sud - il sud è la zona dell’isola con meno spiagge e quelle che ci sono sono battute da forte vento e caratterizzate da fondali bassi che le rendono il paradiso dei surfisti! Un’eccezione è rappresentata da Agiofili che combina i colori dell’ovest e la calma dell’est
  • Spiagge del nord- sono molto simili alle spiagge del sud con la differenza che sono le spiagge preferite dagli abitanti dell’isola per la comodità con cui possono essere raggiunte

Ci teniamo a sottolineare che tutte le spiagge di Lefkada hanno qualche piccolo tesoro nascosto da offrire e che per ogni spiaggia una visita è ben spesa.